Lanciano un libro online gratuito che fornisce 8 chiavi per vivere meglio con la fibromialgia

La  Fibromialgia  è un disturbo caratterizzato da  dolore muscoloscheletrico diffuso  accompagnato da affaticamento e disturbi del sonno, memoria e umore. È una malattia cronica, difficile da diagnosticare e poco conosciuta, ma che può essere gestita lavorando sugli aspetti psicologici, nutrizionali, farmacologici e principalmente attraverso l’esercizio fisico.

“Puoi vivere ed essere felice con la fibromialgia, come qualsiasi altra malattia cronica, devi conoscerla e imparare a gestirne i sintomi”, afferma Ximena Galleguillos, direttrice della Fibromyalgia Corporation of Chile, un’istituzione che cerca di abbattere i miti che esistono intorno ad essa. patologia.

Sebbene non abbia uno specifico agente causale né possa essere dimostrato attraverso test di laboratorio, la fibromialgia è una condizione reale e innegabile, ma spesso viene fraintesa. Colpisce sette donne per ogni uomo e causa, date le sue caratteristiche, molti pregiudizi.

Migliorare la qualità della vita dei pazienti è ciò che cercano  Otto chiavi per convivere con la fibromialgia , un testo del Centro per la Comunicazione delle Scienze dell’Università Autonoma del Cile che fornisce, attraverso l’analisi delle ultime ricerche nazionali e internazionali sull’argomento , chiavi per la gestione dei sintomi associati.

“Sappiamo che è complesso per qualcuno a cui è stato diagnosticato di recente accettare di vivere con questa malattia, speriamo che il libro possa aiutare a capire e concepire che è possibile vivere bene, adattandosi e apportando cambiamenti importanti” , afferma il dott. Salute dell’Università Autonoma del Cile a Talca, coautore del libro con i dottori Daniel e María José Collado-Mateo.

Secondo il testo è fondamentale conoscere la malattia, questa è la prima chiave. Essere consapevoli delle implicazioni ti aiuterà ad affrontare meglio questo scomodo compagno di viaggio. La seconda chiave è psicologica ed è correlata alla gestione dello stress. Questo è un potente nemico che è spesso presente e contribuisce alla cronicità e all’aumento dei sintomi.

La gestione del tempo e l’instaurazione di abitudini e routine è fondamentale insieme ai farmaci, sempre, come ricorda il libro, sotto le indicazioni del medico curante, evitando l’automedicazione. Numerosi studi indicano che una corretta alimentazione e l’esercizio fisico sono ottimi al leati, ecco perché il testo include un capitolo con esempi e routine che aiutano a migliorare la rigidità.

“Oggi non esiste una cura e le cure non eliminano i sintomi. Solo l’esercizio fisico riduce il dolore, per questo è importante mantenere lo stato d’animo, alcuni pazienti non modificano le proprie abitudini in base alla stanchezza e all’affaticamento “, analizza il dott. Eugenio Merellano.

Secondo la Technical Guidance for the Approach to Fibromyalgia, sviluppata dal Sottosegretario alla Sanità Pubblica nel 2016, il trattamento è sintomatico ed è fondamentalmente per ridurre il dolore e l’affaticamento, migliorare i livelli di sonno e attività, l’adattamento e la qualità del vita dei pazienti, nonché per mantenere la funzionalità e aumentare la capacità di far fronte alla malattia e migliorare il benessere psicologico.

Diventare consapevoli dell’importanza della propria cura è la chiave che ci farà raggiungere il benessere sia fisico che mentale, sottolinea il sito web della Fibromyalgia Corporation of Chile.

“Lo sviluppo di abilità per la cura di sé è una delle maggiori sfide che abbiamo come persone e uno dei nostri compiti è rafforzare la capacità di affrontare i problemi o le limitazioni che ognuno percepisce dalla condizione che abbiamo, con l’obiettivo di raggiungere un ruolo attivo nella nostra cura, dotandoci di competenze che ci consentono di agire a favore del benessere “, sottolinea Ximena Galleguillos

“Ho iniziato a cercare su Internet e quello che ho trovato era molto specifico, non molto connesso o molto tecnico”, dice Rodrigo Garay, un paziente di 49 anni, che ha partecipato alla revisione di questa guida. “In questo testo c’è un modo per avvicinarsi al paziente in un modo diverso da quello che aveva letto”, aggiunge a proposito della sua lettura.

“La divulgazione deve essere fatta in termini chiari e semplici, senza perdere il rigore scientifico di cui ha bisogno un argomento come quello di questo libro. Il trasferimento della conoscenza è essenziale, non solo attraverso carte o brevetti, ma anche lo sviluppo di prodotti che consentano legami reali con la società “

One thought on “Lanciano un libro online gratuito che fornisce 8 chiavi per vivere meglio con la fibromialgia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *