La mia fibromialgia e la mia fede in Dio, vera storia! di Robin Dix.

So che questo articolo potrebbe non essere applicabile ad alcune persone, ma sarei negligente se non scrivessi di come la mia fede influisce sulla mia vita con la fibromialgia. La fede influenza davvero ogni area della mia vita, e lo ha fatto per oltre 45 anni. Se questo argomento ti dà fastidio, non esitare a saltare questo post.

Sono stato malato di varie cose, inclusa la fibromialgia non diagnosticata per oltre 20 anni. Sono cresciuto in una casa violenta dove non mi è mai stato mostrato o detto che ero amato. Quando avevo 16 anni, sono diventato un credente in Gesù, attraverso una crociata di Billy Graham. Mi ha stupito sapere che mi amavano.
Non importa quello che ho passato, la mia fede è stata la mia roccia. La FM, come tutte le malattie, è difficile da convivere. È quotidiano e così imprevedibile. Quindi sono grato di avere un certo conforto e prevedibilità con la mia fede.
Indipendentemente dalla mia giornata, so che Dio ha un piano e uno scopo per la mia vita. Do la mia sofferenza, le mie aspettative, i miei limiti, i miei desideri e i miei sogni a colui che ha creato l’universo e che si prende cura profondamente di me. C’è una gioia, pace e soddisfazione che altrimenti non proveresti.
Alcuni dicono che mi manca la fede, ecco perché non sono ancora guarito. A quelle persone dico che mi fido del piano e del tempismo di Dio. La fede mi ha dato compassione per prendermi cura e raggiungere gli altri che soffrono anche di fibromialgia. È mia gioia e un privilegio poterlo fare.
La fede può significare qualcosa di completamente diverso per te, e va bene. Certamente non sono qui per giudicare o decidere ciò che gli altri dovrebbero credere. Il mio cuore si protende verso tutti coloro che soffrono. Sono ancora frustrato, triste e arrabbiato perché sono malato e ho perso la capacità di fare le cose che prima mi piacevano. Ma in generale la mia vita è definita dalla fiducia.
Quando sono davvero in difficoltà, trovo che la buona musica di culto fa molto per portarmi pace e avvicinarmi al cuore di Dio.
Spero che tu veda questo nel mio cuore, nella mia fede e nel mio viaggio. È così che posso accettare la mia fibromialgia. Credo nella guarigione, ma sto anche bene se ciò non accade in questa vita. Se non sei completamente d’accordo, va benissimo. Questo è solo un altro modo per condividere un po ‘di chi sono e di come affronto la mia fibromialgia, nel contesto della mia fede.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *