I rapporti di studio mostrano effetti e benefici di Ambroxol per il dolore da fibromialgia

I risultati di uno studio clinico, pubblicato sulla rivista Clinical Rheumatology,  hanno dimostrato che l’  ambroxolo può aiutare a controllare il dolore nei pazienti con fibromialgia. L’ambroxolo è noto principalmente come mucolitico ed espettorante. È utilizzato da decenni nel trattamento di diversi disturbi delle vie respiratorie, aiutando a ripristinare i normali meccanismi di eliminazione, a livello delle vie respiratorie.

Precedenti studi hanno dimostrato che l’ambroxolo ha la capacità di bloccare la risposta dei canali del sodio,  responsabili della trasmissione delle sensazioni di dolore causate da danni ai nervi o disfunzioni  ( dolore neuropatico ). Il farmaco ha dimostrato di essere 13 volte più potente rispetto ad altri noti bloccanti dei canali del calcio, come la benzocaina, la xilocaina (lidocaina) e il Mexitil (mexiletina). È stato ripetutamente suggerito che la  fibromialgia potrebbe essere di natura neuropatica. Infatti, uno studio condotto da ricercatori messicani ha scoperto che alcuni pazienti con  fibromialgia  avevano una mutazione in un canale del sodio,  un gene associato a segnali di dolore neuropatico. Questi risultati supportano l’ipotesi che i farmaci bloccanti i canali del sodio potrebbero avere un potenziale terapeutico per questa condizione medica.

Gli autori dello studio, ” Ambroxol for fibromyalgia: a pre-test post-pilot test group “, hanno cercato di identificare ulteriori benefici dell’ambroxolo, aggiunti ai trattamenti standard per la fibromialgia.
Un totale di 25 pazienti con fibromialgia hanno ricevuto Ambroxol 30 mg tre volte al giorno per un mese. All’inizio e alla fine dello studio, tutti i partecipanti hanno compilato vari questionari relativi alla gravità della malattia, ai segni del dolore, alla qualità della vita e alla salute mentale.Alla fine dello studio,  i pazienti hanno mostrato un miglioramento generale di molti sintomi della fibromialgia.

 Secondo il questionario rivisto sull’impatto della fibromialgia (FIQ-R), il gruppo è migliorato da un valore di 62, all’inizio dello studio, a un valore di 51. Inoltre, la scala analogica visiva del dolore, è diminuita da 77 a 56, e l’indice di dolore generalizzato (WPI) è diminuito da un punteggio di 14,6 a 10,4.
“In questo studio pilota, l’uso del bloccante dei canali del sodio, l’  ambroxolo, è stato associato non solo a una diminuzione del dolore della fibromialgia , ma anche a un miglioramento di altre caratteristiche fastidiose della fibromialgia, come i disturbi del sonno, rigidità e disautonomia  [disfunzione del sistema nervoso autonomo]. I ricercatori hanno scritto: Durante lo studio, non sono stati segnalati effetti collaterali avversi importanti, suggerendo questo L’uso di ambroxol in combinazione con altre terapie per la fibromialgia è sicuro e ben tollerato. Nonostante i risultati positivi ottenuti, sono necessari ulteriori studi per comprendere appieno gli effetti benefici dell’ambroxolo per i pazienti con fibromialgia. Gli studi clinici devono essere condotti con un gruppo di controllo non trattato con ambroxol, per valutare l’effetto placebo e progettati per valutare la dose e gli effetti associati al trattamento.

24 thoughts on “I rapporti di studio mostrano effetti e benefici di Ambroxol per il dolore da fibromialgia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *