Gli uomini con fibromialgia / dolore cronico sentono il dolore in modo diverso rispetto alle donne. Perché?

Il cervello di uomini e  donne processa il dolore in modo 
diverso e hanno bisogno di
trattamenti per il dolore diversi  , conclude a 

nuovo  studio sullo Stato della Georgia 

Università  (GSU) di Atlanta.

In effetti,  studi preclinici e clinici hanno dimostrato 
che le donne richiedono da due a tre volte più morfina 
rispetto agli uomini per produrre livelli comparabili di 
analgesia , afferma il rapporto. 
Queste differenze possono essere mediate da uno stato di “attivazione” 

diverso dal sistema immunitario, portando il  cervello femminile a essere 
meno sensibile agli antidolorifici , come la morfina.
I risultati dello studio possono portare allo sviluppo di migliori 

strategie terapeutiche per trattare il dolore nelle donne, che sono 

più probabilità di soffrire di condizioni di dolore cronico e infiammatorio, 
inclusa la fibromialgia.

“Infatti, studi clinici e preclinici riportano che le donne 

richiedono quasi il doppio di morfina rispetto agli uomini per produrre 

analogo sollievo dal dolore “, ha detto Hillary Doyle. 

“Il nostro team di ricerca ha esaminato una possibile spiegazione per 

questo fenomeno, differenze di sesso nella microglia cerebrale 

(cellule che assicurano la difesa immunitaria del sistema nervoso 

centrale)”.
La morfina esercita la sua azione di controllo del dolore unendosi a un gruppo 

recettori oppioidi. 
Tuttavia, la morfina colpisce anche la microglia (cellule che 

garantire la difesa immunitaria del sistema nervoso centrale). 
Legandosi ai recettori proteici sulla superficie della microglia, 

la morfina è interpretata da queste cellule come una malattia, 

innescando una risposta infiammatoria contro se stesso.
Usando i ratti, i ricercatori hanno scoperto che sebbene non ci fosse 

differenze di genere nei livelli di microglia, le donne avevano 

più di queste microglia “attivate” rispetto ai maschi. 
Questa differenza nello stato di “attivazione” della microglia, spiegata 

perché le femmine avevano bisogno di più morfina per ottenere lo stesso 

effetto analgesico rispetto ai maschi. Può
anche  spiegare perché
condizioni di dolore  cronico come la fibromialgia si verificano più 
frequentemente tra le donne.
È interessante notare che quando i ricercatori hanno dato ai topi un file 

molecola che blocca il legame della morfina alla microglia, entrambi 

maschi e femmine hanno ottenuto lo stesso sollievo dal dolore, 

alla stessa concentrazione di morfina.
“I risultati dello studio hanno importanti implicazioni per il 

gestione del dolore e suggeriscono che la microglia possa essere a 

principale bersaglio farmacologico per aumentare il sollievo dal dolore da oppioidi 

nelle donne “, ha detto Anne Murphy, autrice principale dello studio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *