Fibromialgia, malattie reumatiche, vertigini, perché?

La rivista mensile ” Arthritis in America ” riferisce che  più di 54 milioni di adulti americani – uno su quattro – convivono con l’artrite e circa la metà di loro, 24 milioni, è in grado di svolgere attività quotidiane solo in misura limitata. Il rapporto indica anche che il numero di persone limitate dalla malattia artritica continua a crescere, i disturbi artritici sono ormai tra le  principali cause di disabilità fisica, negli Stati Uniti.

Sebbene  il termine “artrite” significhi letteralmente infiammazione delle articolazioni,  nel campo della salute pubblica ha assunto un significato più ampio ed  è usato come termine collettivo per più di 100 malattie reumatiche e condizioni che colpiscono le articolazioni, i tessuti circostanti e altri tessuti connettivi. . Comprese condizioni come la fibromialgia e il lupus.Il 7 marzo, il CDC “Vital Signs” ha trasmesso una teleconferenza e una sessione di domande e risposte sull’artrite negli Stati Uniti, con la dottoressa Anne Schuchat, insieme agli epidemiologi del programma per l’artrite del CDC, Il dottor Kamil Barbour e il dottor Chad Helmick. “Tutti conoscono qualcuno che soffre di artrite – membri della famiglia, amici e vicini”, ha detto Schuchat. “La notizia è questa: l’artrite è ai massimi storici. Più di 54 milioni di persone segnalano una diagnosi della malattia. In modo allarmante, si stanno presentando più persone con artrite. “
Più persone con vite limitateLim Schuchat ha affermato che tra gli adulti con artrite, la percentuale la cui vita è particolarmente limitata è aumentata del 20% dal 2002, da circa il 36% al 43% nel 2015. “Stiamo assistendo a questo aumento, indipendentemente dall’invecchiamento della popolazione”. , disse.

“Quando dico limitato”, ha spiegato Schuchat,  “intendo che gli adulti potrebbero non essere in grado di inginocchiarsi, tenere una tazza, prendere un sacchetto della spesa o raggiungere a piedi la loro auto,  ” Vital Signs “riferisce che  24 milioni di vite Gli adulti americani sono limitati a causa della loro malattia “. Secondo uno studio del 2016 pubblicato sulla rivista Arthritis & Rheumatology,  stima che nel 2040 circa 78 milioni  (26%) degli Stati Uniti,  adulti 18 anni o più, avranno una diagnosi medica di artrite. E contrariamente all’opinione popolare, questa non è la malattia di una persona anziana, ha detto Schuchat, notandolo circa il 60% degli adulti con artrite ha meno di 65 anni. La conclusione, ha detto Schuchat, è che l’incidenza dell’artrite negli Stati Uniti è ai massimi storici  , con  un impatto negativo sulla vita di milioni di americani.
Il direttore ad interim del CDC,  indica i crescenti livelli di obesità nella popolazione generale come uno dei fattori probabili,  osservando che sebbene non abbiano fatto un’analisi completa, sanno che l’  artrite può essere più grave nelle persone che soffrono di obesità. L’analisi dei “segni vitali” ha indicato che quasi  un adulto obeso su tre soffre anche di artrite, e circa la metà di tutti gli adulti con malattie cardiache o diabete ha l’artrite.
Forme comuni di artrite Secondo il CDC e la Arthritis Foundation, la forma più comune di artrite negli Stati Uniti  è l’osteoartrite,  seguita da gotta,  fibromialgia , artrite reumatoide e lupus  – gli ultimi tre sono noti o si ritiene che coinvolga l’attività autoimmune.
La  fibromialgia è una condizione cronica  o di lunga durata può verificarsi da sola o  frequentemente si verifica in concomitanza con altre malattie reumatiche, tra cui artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico e spondilite anchilosante.La malattia può colpire i muscoli e i tessuti molli di tutto il corpo.  Può anche causare problemi di depressione o cognizione (fibro-nebbia), confusione, dimenticanza e difficoltà di concentrazione. 

I sintomi tipici delle malattie artritiche in generale  includono dolore o dolore, rigidità, gonfiore, gonfiore visibile e mobilità limitata.

L’artrite è una causa comune di dolore cronico. Circa un terzo degli adulti sopra i 45 anni affetti da artrite riferisce ansia o depressione e circa tre su 10 trovano molto difficili movimenti come piegarsi, piegarsi o inginocchiarsi, con oltre il 20% degli adulti con artrite che lo trova molto difficile o impossibile camminare per tre isolati.
Gli afroamericani e gli ispanici con artrite sono più gravemente limitati nelle loro attività, secondo le statistiche. Gli adulti in età lavorativa con artrite hanno un’occupazione inferiore rispetto a quelli senza artrite. E Schuchat afferma che i costi medici diretti per l’economia sono stimati. di circa 81 miliardi di dollari all’anno. Rimani fisicamente attivo Tuttavia, gli adulti con artrite possono ridurre il dolore e migliorare la funzione del 40% rimanendo fisicamente attivi. “In passato, alle persone con artrite potrebbe essere stato detto di non essere attive per paura di peggiorare la loro artrite”, ha detto, “ma ora è dimostrato che essere fisicamente attivi può essere utile e ci sono modi per essere attivi che possono accogliere i limiti fisici dell’artrite. Vogliamo che le persone sappiano che è meglio trattare la loro artrite prima che i sintomi diventino più gravi “. “Il rapporto ‘Vital Signs’ indica modi per alleviare il dolore da artrite senza medicine”, “Molti adulti con artrite vengono prescritti oppioidi. Tuttavia,  ci sono opzioni più sicure per il dolore associato all’artrite, inclusi l’esercizio e più movimento. Il disagio dell’artrite fa pensare a molte persone che non possono fare esercizio, ma  è esattamente quello che devono fare! “
Gli adulti possono provare a nuotare, camminare, andare in bicicletta o partecipare a programmi di attività fisica nei parchi e nei centri ricreativi. Il rapporto evidenzia che i programmi di educazione alla gestione della malattia approvati, quando disponibili (attualmente raggiungono solo una persona su 10 con artrite), sono un modo per alleviare il dolore. Ai medici e agli altri operatori sanitari viene chiesto di promuovere, sia per l’attività fisica che  per il trattamento delle malattie, programmi educativi per i pazienti adulti con artrite durante le visite dei pazienti e Ai medici e agli altri fornitori viene anche chiesto di chiedere ai pazienti se stanno vivendo depressione o ansia.

Offrire cure, cure e collegamenti ai servizi a 
coloro che ne soffrono.

One thought on “Fibromialgia, malattie reumatiche, vertigini, perché?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *