Fibromialgia, il grande incompreso

UNA PERSONA arriva a una consultazione disperata perché nessuno sembra capire cosa gli sta succedendo. Ha fatto un pellegrinaggio da un luogo all’altro cercando una soluzione ai suoi diversi sintomi. Tutti i test medici e analitici che sono stati effettuati sono normali e, poiché non esiste una causa organica nota, gli hanno detto che potrebbe essere psicologico o che potrebbe avere la fibromialgia.

La persona non ammette che sia psicologico perché soffre di  dolore costante e rigidità  significativa in tutti i tessuti molli, cioè muscoli, tendini e legamenti. Ti senti  affaticato , con una   forte stanchezza che peggiora con il riposo, e al mattino ti senti come se non riuscissi ad alzarti dal letto.

Soffre spesso di  sindrome dell’intestino irritabile , lamenta  difficoltà a dormire e problemi di memoria e concentrazione , la persona ha una grande  sensibilità al tatto …

La situazione vissuta per anni, e senza trovare una soluzione, ha favorito l’instabilità emotiva e che la persona è ansiosa e depressa.

Per ottenere risultati positivi nel trattamento della fibromialgia è necessario essere personalizzati e individuali e con un approccio terapeutico multidisciplinare con:

Cambiamenti nella dieta  con una dieta ricca di verdure, cereali integrali, frutta, semi, noci, alcuni pesci ed eliminazione di zuccheri, farine raffinate, carne rossa e additivi alimentari come il glutammato monosodico …

Esercizio fisico , soprattutto quando la persona soffre di molta rigidità. Il tipo di esercizio dovrà essere adattato per ogni persona. L’esercizio può essere qualsiasi cosa, dal nuoto, all’acquagym, al ciclismo e persino la danza può essere molto utile. L’effetto positivo dell’esercizio è che aumenta le endorfine, gli ormoni della gioia e gli antidolorifici.

Per  migliorare la qualità del sonno , oltre all’esercizio fisico, le tecniche di rilassamento, la meditazione, la respirazione consapevole possono aiutare … E se la persona si sveglia poche ore dopo essersi addormentata, può indicare che ha emozioni negative che è necessario imparare a gestire correttamente.

Nel trattamento completo, è essenziale cercare l’  evento traumatico emotivo o fisico  che si è verificato prima della comparsa dei sintomi e che potrebbe agire come fattore scatenante della malattia.

È fondamentale che la persona possa elaborare correttamente la situazione traumatica per riacquistare la salute.

One thought on “Fibromialgia, il grande incompreso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *