Fibromialgia, come fa male il dolore! Possiamo fare qualcosa?

La riabilitazione percettiva migliora la funzione fisica e riduce il dolore da fibromialgia , nelle pazienti di sesso femminile, secondo lo studio  “A New Rehabilitation Tool in Fibromyalgia”.

La fibromialgia è una malattia cronica caratterizzata da  dolore generalizzato, rigidità muscolare, affaticamento, emicrania, sindrome delle gambe senza riposo, disturbi del sonno e disturbi psicologici e cognitivi, (processi mentali come la percezione, la memoria o il linguaggio) La malattia colpisce principalmente le donne – l’80-90% dei pazienti con fibromialgia sono donne – ei pazienti tendono a trascorrere più tempo partecipando ad attività sedentarie. È stato segnalato che gli esercizi fisici producono un risultato positivo per rigidità articolare, rigidità muscolare, dolore generale, tenerezza, affaticamento ed effetti collaterali positivi sulla disfunzione cognitiva (le funzioni mentali che ci consentono di organizzare, ragionare e controllare i nostri atti volontari Includono il know-how, il linguaggio, il riconoscimento di ciò che vediamo e la capacità di eseguire). I ricercatori hanno sottolineato l’utilità della riabilitazione nei pazienti con fibromialgia, sottoposti a riabilitazione percettiva,ed esercizio fisico, con particolare attenzione al dolore cronico e alla funzione fisica rispetto a un gruppo di controllo.Sono stati analizzati un totale di 88 pazienti di sesso femminile con fibromialgia, di cui 62 sono stati assegnati in modo casuale a tre diversi gruppi: gruppo di riabilitazione percettiva con 20 pazienti, gruppo di esercizio fisico, con 21 persone e un gruppo di controllo, con 21 membri. (I pazienti dello studio hanno soddisfatto i criteri dell’American College of Rheumatology *  .

Al termine dello studio sono stati analizzati i dati di 54 donne, ogni gruppo è stato valutato secondo il ” Fibromyalgia Impact Questionnaire ” e  la Fibromyalgia Evaluation Scale, eseguendole in momenti diversi: All’inizio, alla fine del trattamento (10 sedute di riabilitazione nell’arco di cinque settimane), e nelle 12 settimane di follow-up. I ricercatori hanno osservato che le aree del gruppo di riabilitazione percettiva hanno mostrato un miglioramento significativo nel sensazione di dolore, rispetto al gruppo di controllo, secondo i risultati dei questionari e delle scale citate nel paragrafo precedente *. Il gruppo di esercizio fisico ha anche avuto un buon risultato per il dolore e la funzione rispetto al gruppo di controllo, come indicato dai punteggi e dai criteri di valutazione. * Non sono state osservate differenze tra i gruppi di riabilitazione percettiva e quelli di prestazione. esercizio fisico, in nessuno dei valori misurati.
Inoltre, gli effetti positivi –migliorare la funzione fisica e ridurre il dolore

– è rimasta la stessa al follow-up in entrambi i gruppi di riabilitazione. Questi risultati suggeriscono che  la riabilitazione percettiva è una strategia positiva  per trattare le donne con  fibromialgia , con risultati  simili a quelli degli esercizi fisici, in termini di miglioramento della funzione fisica e riduzione del dolore. La differenza è che questa riabilitazione si fa senza muoversi ,  mentre l’  attività fisica comporta movimento e sforzo, ma giova a tutta la nostra salute. I ricercatori suggeriscono che studi futuri dovrebbero valutare gli effetti congiunti della riabilitazione percettiva e degli esercizi fisici nella fibromialgia.
Riabilitazione percettiva: Si tratta di un trattamento riabilitativo basato sull’azione tra la schiena del paziente, o parte dolente, e un piano di appoggio, costituito da piccoli coni in lattice di varie dimensioni, (altezza: 3-8 cm; diametro della base: 2 -4 cm) e diverse elasticità.Le basi inferiori di questi coni vengono applicate su una superficie rigida di legno mediante strisce elastiche.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *