Ancora oggi nessuno può dirmi chiaramente perché è entrata nella mia vita, ma la verità è che la fibromialgia ha cambiato tutto con il suo arrivo

Sono una donna felice, che vuole fare sempre le cose. Mi piace praticare qualsiasi ballo da sala da quando mio padre mi ha insegnato a farlo da bambino, in piedi sui suoi stessi piedi. La lettura, ad esempio, è un altro dei miei hobby. Mi sono sposata molto giovane e ho tre figli che sono la mia debolezza. Ho dedicato loro la mia giovinezza nel corpo e nell’anima, qualcosa di cui non mi sono mai pentito e che mi è piaciuto. Ho suonato con loro, ho letto loro storie e ho insegnato loro filastrocche che oggi cantano e ricordano con affetto per me.

Fibromialgia e stanchezza cronica

Sono passati da bambini ad adolescenti; Sono partiti per studiare la loro carriera e mi hanno fatto sentire molto orgoglioso dei loro risultati, mio ​​marito, i miei figli e me stesso. Il nucleo della famiglia era completo. Finché  non è  arrivata per essere un’altra, senza averla chiamata, solo per ferirci tutti; a ciascuno in un certo senso.

Prima mi ha attaccato. Nessuno la conosceva; infatti erano lenti a darmi il loro nome e cognome. Ancora oggi nessuno può dirmi chiaramente perché è entrato nella mia vita. Non importava davvero:  lei  era qui ed era qui per restare.

Ogni pochi giorni arrivava con un nuovo dolore, imponeva le sue regole, occupava le mie giornate

All’inizio appariva di tanto in tanto, senza preavviso. Non mi sentivo come sua compagnia, ma  mi ha  sempre lasciato debole, dolorante e mi ha impedito di fare cose che facevo senza difficoltà. Ogni pochi giorni arrivava con un nuovo dolore, imponeva le sue regole, occupava le mie giornate. Ha raggiunto il suo scopo: rendermi una persona che ha bisogno degli altri. Machacona, presto notò la sua presenza sempre, dentro e fuori. Egoista e capricciosa, come ha organizzato tutto. Per fortuna ho mio marito al mio fianco, che fa per me quello che io non posso. Mi aiuta a vestirmi; mi accompagna dal dottore; verdure spaccate per cucinare; pulire la casa; effettuare l’acquisto. Dipinge persino le mie unghie e persino i miei occhi per rendermi carina.

Ha  lasciato poco spazio per noi due. Possessivo, ci impedisce di fare sesso con la normalità che l’amore richiede. Si occupa già di disabilitare il mio desiderio. Le carezze mi feriscono … Com’è possibile? Come fa male la carne, per amore, divertimento e obblighi! Quanto dolore e la fatica può lei ottenere   di concentrarsi su un solo corpo. Le mie gambe cedono e mi ha tolto la forza dalle mani; il sogno mi ha lasciato pieno di shock; secchezza delle fauci e movimenti deboli. Nessuno può immaginare quanto mi abbia fatto sentire male, perché pochissime volte sono stato in grado di fare quello che volevo fare. Riuscì a farmi disprezzare me stesso con una sfilza di pensieri neri: sono incapace di fare questo o quello, quanto è inutile; sono senza valore

Ci ha ferito tutti

Ci ha fatto male tutti: i miei figli hanno sofferto per non essere in grado di aiutarmi. Abbiamo imparato allo stesso tempo come lavora il nuovo inquilino della nostra casa. E mi fa sentire in colpa, perché mi tormenta non essere una buona madre, una buona moglie, figlia, sorella, amica; non essere all’altezza. Mi fa male sapere quanto poco è rimasto di quello che ero prima. Ho provato a fare amicizia con lui, ma nemmeno per quelli….

Quando ne  ha  voglia, torna più forte, per rendermi sempre più dipendente. Ma c’è ancora qualcosa in me: la speranza che, un giorno non troppo lontano, si scopra qualcosa che possa curarmi. Ora ci sono solo antidolorifici, riabilitazione, aiuto psicologico e poco altro. Pazienza e coraggio, per evitare la tristezza e posso chiudere la porta quante più volte possibile.

Non poteva con me

Anche  se  pensa di essermi riuscita, si sbaglia. Sono forte e non mi lascerò sconfiggere. C’è una parte di me che non ha saputo toccare: la voglia di vivere. Non

  contava sul fatto che finissi per adattarmi alla situazione per tenerla a bada. Basandomi sull’osservazione, la conosco molto bene. E ora è lei quella debole: il suo spirito si scontra con la certezza che io preparo la mia vita e gestisco i giorni buoni e quelli cattivi; e faccio in modo che siano meno cattivi di quanto non fossero.

Conoscendola e riconoscendomi nel mio nuovo corpo saturo di dolore, accettandomi e sapendo che sono lo stesso di prima, solo con più esperienza; più limitato nel quotidiano, ma più saggio e più generoso; tutto ciò ha reso me il forte, e  lei  quella senza valore, solo per nuocere. Ciò è stato ottenuto con determinazione, con le medicine, con l’esercizio. E questo è arrivato con supporto e amore.

Grazie

Quindi voglio ringraziare tutti coloro che sono stati con noi entrambi in questo arduo cammino, per il loro aiuto. Alla mia famiglia , per avermi reso la vita più facile, per avermi creduto, ascoltato e amato. Madre : Ti devo il coraggio di una donna combattente. Fratelli: perché nonostante sia il più grande dei tre, ti prendi cura di me come se fossi il piccolo. Ai miei figli , sempre vicini; per loro mi sveglio tutti i giorni e mi sforzo di sorridere sempre. Grazie per avermi visto come la migliore delle madri, quanto sono fortunata!

A mio marito . Quante volte mi chiedo cosa ne sarebbe di me se non ti avessi al mio fianco. Sei il mio bastone, sopporti l’impotenza che a volte viene fuori e che provi anche per non sapere cosa fare per farmi stare meglio. Ai miei amici, che mi hanno scelto; per aver costruito così tante storie d’amore. Grazie a tutti i professionisti e scienziati che hanno creduto in noi nonostante tanta aridità e incomprensioni su come esista, non solo nel suo campo, ma nella società in generale.

E a te, padre , per avermi insegnato a gestire la pazienza, che mi ha tanto aiutato a sopravvivere e che mi hai mostrato nello stesso momento in cui mi hai insegnato a ballare in piedi. Spero, ripeto, e spero che un giorno potrò impormi totalmente  .

Lei , anche se pesa quasi più di me, è la mia compagna, si chiama Fibromialgia e Fatica Cronica

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *