13 trigger che possono peggiorare la fibromialgia

A volte la vita con fibromialgia può sentire come la navigazione attraverso un campo minato. C’è una quantità infinita di “mine” che possono aggravare i sintomi, quali sono le cause fibromialgia suo infiammare. Procedere come anche un solo passo falso può avere un impatto su di voi per giorni durante il tentativo di recuperare dal dolore o danno causato con cautela.

Capire che cosa le minacce sono e come trattarli può aiutare come si tenta di navigare il campo minato della fibromialgia. Mentre tutti rispondono in modo diverso alle varie minacce o trigger modo, ci sono una manciata di minacce che tutte le persone con fibromialgia dovrebbero conoscere. Abbiamo messo insieme una lista di 15 cose diverse che possono causare l’infiammazione dei sintomi della fibromialgia.

N. 1: MSG (glutammato monosodico)

MSG è un esaltatore di sapidità presente in molti alimenti trasformati che compriamo nei negozi di alimentari e alcuni frutti e verdure. MSG e altri additivi alimentari attivano i neuroni che aumentano la sensibilità al dolore nei pazienti con fibromialgia. In uno studio su pazienti con fibromialgia da ricercatori del Medical Center Veterans Affairs Malcolm Randall in Florida, hanno scoperto che “tutti hanno avuto risoluzione completa o quasi completa i sintomi nei mesi dopo l’eliminazione di glutammato monosodico (MSG) o MSG più aspartame. della tua dieta. ” [1]

Lo studio ha concluso che “l’eliminazione di MSG e altre eccitotossine dalla dieta dei pazienti con fibromialgia offre un’opzione di trattamento benigna che ha il potenziale per risultati drammatici in un sottogruppo di pazienti”.

Possibili problemi di salute legati al MSG.

I cibi comuni che contengono MSG includono cene surgelate, cibi cinesi, verdure in scatola o zuppe, pomodori, patate, funghi, formaggi parmigiani e altro ancora. Quando acquisti al supermercato, controlla l’etichetta per MSG o glutammato monosodico. Ci sono anche altri nomi per questo o altri ingredienti che hanno un alto contenuto di MSG, ma non sono tenuti a dirlo. Cerca questi ingredienti sulle etichette degli alimenti:

Acido glutammico (E 620) 2

Glutammato (E 620)

Estratto di lievito

Qualunque cosa idrolizzata

CASEINATO

gelatina

2: Meteo

Come molti come 92 7e42071b14ee2e8f2fc2ef24c20bb0ab305ccdb09066d1e679a9e59b9a43d223} {pazienti con fibromialgia segnalare che il tempo ha un effetto sui vostri sintomi. I fenomeni meteorologici più comuni associati con focolai di sintomi della fibromialgia sono (troppo caldo o troppo freddo) temperature estreme, variazioni della pressione atmosferica e rapidi cambiamenti nel tempo. Mentre la ricerca sugli effetti reali del clima è limitata, è evidente dalle relazioni schiaccianti di pazienti reali che il clima può svolgere un ruolo.

Per alcuni, prendere ulteriori precauzioni per combattere gli effetti del tempo (cioè, rimanere idratati a temperature estreme) può aiutare a minimizzare il loro impatto sulla fibromialgia. In casi estremi, il passaggio a climi diversi può aiutare. Infatti, Lyne Matalana, presidente dell’Associazione nazionale fibromialgia, una volta ha commentato: “Conosco persone che hanno impacchettato e spostato le loro famiglie perché sentivano che un’altra parte del paese sarebbe stata più a loro agio per loro. Può essere così intenso. “

3: Sovraccarico

Come individui che affrontano i sintomi della fibromialgia ogni giorno, sappiamo meglio di chiunque altro che dovremmo controllare il nostro ritmo. Anche così, questa rimane una delle maggiori insidie ​​per le persone che vivono con fibromialgia. Potremmo avere una buona giornata e pensare che i nostri corpi possano gestire più di quanto possono, o possiamo persino sapere che abbiamo raggiunto il nostro limite, ma per qualsiasi motivo continuiamo a spingere.

Indipendentemente dalla vostra situazione, uno sforzo eccessivo può avere un effetto negativo duraturo sui sintomi. Alla fine, il dolore si risolverà e potresti trascorrere più tempo a recuperare rispetto a quando non avessi superato i tuoi limiti. Ci vuole molta disciplina per riconoscere i tuoi limiti e il tuo ritmo, quindi è importante essere consapevoli del tuo corpo e dei suoi limiti. Naturalmente, ci saranno anche molti giorni in cui il tuo corpo non ti permetterà mai di iniziare, quindi il “ritmo” non è un problema.

# 4: Zucchero (carboidrati semplici)

I carboidrati semplici, per definizione, sono carboidrati composti da uno o due zuccheri. Sono una rapida fonte di energia, ma questo impulso temporaneo è solitamente seguito da uno shock nei livelli di energia. Poiché i pazienti con fibromialgia sono anche più sensibili alle variazioni di zucchero nel sangue, i carboidrati semplici dovrebbero essere limitati o eliminati dalla nostra dieta.

Oltre a influenzare i livelli di energia, il consumo eccessivo di zucchero può portare ad altri effetti negativi sulla salute, come il danno ai nervi. L’eccessivo consumo di zuccheri fa gonfiare i nostri nervi quando l’acqua viene assorbita da loro. Allo stesso tempo, lo zucchero rende meno flessibile lo strato esterno delle cellule nervose, causandone la rottura e la rottura. In definitiva, questo processo può causare danni ai nervi, che spesso causano dolore, intorpidimento o formicolio alle estremità.

Se soffri di fibromialgia, è molto probabile che combatta quotidianamente contro la stanchezza e l’esaurimento. Per molti pazienti con fibromialgia, questi sono sintomi comuni. In questo modo, cose come il caffè o le bevande energetiche possono sembrare una benedizione per aiutarti a superare la giornata. Mentre forniscono una grande spinta di energia, la caffeina contenuta in queste bevande può peggiorare la fibromialgia e, in molti casi, avere un effetto opposto sui livelli di energia.

# 6: tutti i giorni

Molte persone che soffrono di fibromialgia sono intolleranti al lattosio, che possono causare sintomi come gonfiore, gas, dolore e crampi. Se sospetti che tu possa essere intollerante al lattosio, prova ad andare senza latte per alcune settimane per vedere se noti qualche miglioramento. Se non si desidera eliminare del tutto i prodotti lattiero-caseari, cercare di evitare i latticini pastorizzati e consumare solo prodotti caseari crudi e biologici. Alcuni pazienti con fibromialgia hanno trovato che questo è più tollerabile.

# 7: mancanza di sonno

Dormire è un enigma per chi soffre di fibromialgia. Da un lato, i sintomi della fibromialgia possono ostacolare il sonno, che spesso porta a problemi di sonno come l’insonnia. D’altra parte, la mancanza di sonno può aumentare la sensibilità al dolore e aggravare alcuni dei sintomi della fibromialgia. È un circolo vizioso che può essere difficile da rompere.

Secondo un recente studio pubblicato su JAMA Internal Medicine, la terapia cognitivo comportamentale per l’insonnia in pazienti con patologie croniche può fornire sollievo dall’insonnia migliore (e più duratura) rispetto ad alcuni farmaci da prescrizione. [2] Indipendentemente dall’approccio che prendi, ottenere il miglior riposo notturno possibile (in queste circostanze) è essenziale se hai la fibromialgia.

8: lunghi pisolini

Date le difficoltà con problemi di sonno e la stanchezza risultante spesso associato a fibromialgia, sonnellini diurni sono spesso una necessità per molti pazienti. Mentre i sonnellini possono essere una necessità, è meglio evitare di fare lunghi e frequenti sonnellini. In uno studio di più di un migliaio di adulti che soffrono di fibromialgia, i ricercatori hanno trovato una correlazione tra pisolini più lunghi durante il giorno e un aumento della gravità dei sintomi. [3]

Con questo in mente, l’approccio migliore potrebbe essere prendere i peli più corti (noto anche come power nap) durante il giorno per aiutare il corpo di riposare e rigenerarsi senza aumentare i sintomi.

# 9: Depressione

Come i problemi del sonno discussi sopra, la fibromialgia spesso conduce alla depressione. La depressione, a sua volta, può esacerbare i sintomi della fibromialgia. Questo pericoloso ciclo può trascinarci lungo percorsi malsani, fisici ed emotivi. Mentre la depressione può essere un po ‘tabù nella nostra società, è molto reale e colpisce persone di ogni ceto sociale. Cercare l’aiuto professionale di un consulente o terapeuta certificato è la chiave per aiutare a rompere il ciclo e condurre una vita più felice e più sana (mentalmente, fisicamente ed emotivamente).

# 10: stress / ansia

Ammettiamolo: non c’è modo di evitare lo stress, soprattutto se si ha una malattia cronica come la fibromialgia. Mentre lo stress di per sé non è sempre una cosa negativa, lo stress costante della vita con una malattia cronica può portare a stress cronico. Lo stress cronico non solo aggrava i sintomi della fibromialgia, ma può anche causare altri effetti negativi sulla salute, come l’ipertensione, il diabete e altro.

Trovare modi per gestire in modo costruttivo il tuo stress farà una grande differenza nel tuo benessere quotidiano. Sia che si tratti di tecniche di consapevolezza, come la respirazione profonda e la meditazione, o di impegnarsi in passatempi divertenti o rilassati per facilitare la mente, cercare modi per controllare e rilasciare lo stress in modo produttivo.

ALTRO: 5 modi in cui lo stress influenza il dolore cronico e cosa fare al riguardo

11: sovraccarico sensoriale

I pazienti con fibromialgia sono spesso più sensibili a cose come rumori forti, odori, luci intense e altro ancora. Se i sensi si sovraccaricano, può spesso causare mal di testa o emicrania, tra le altre cose. Evitare situazioni in cui può verificarsi un sovraccarico sensoriale può salvarti da un’epidemia di sintomi indesiderati.

# 12: Freddo o malattia

Il raffreddore comune può essere abbastanza serio anche per chi ha una salute perfetta, quindi può essere assolutamente orribile per quelli di noi che stanno già affrontando i sintomi della fibromialgia. Poiché il nostro sistema immunitario sta già lavorando in modo eccessivo, possono essere più suscettibili a malattie comuni come il raffreddore o l’influenza. Se hai un raffreddore o un’altra malattia, spesso è necessario più tempo per recuperare se si soffre di fibromialgia, che a sua volta influisce sul lavoro, sulla famiglia e sulla vita sociale. Mangiare sano e ottenere le vitamine e i nutrienti necessari al tuo sistema immunitario per mantenere la tua lotta quotidiana contro i germi è fondamentale.

# 13: fumare

Donna, pausa, sigaretta, a metà

A questo punto, è chiaro che devi evitare (o smettere di fumare), non importa chi tu sia. L’elenco dei risultati negativi sulla salute associati al fumo è apparentemente senza fine. Tuttavia, per coloro che soffrono di fibromialgia, c’è ancora più motivo per smettere. Secondo uno studio condotto dalla Facoltà di Medicina dell’Università dell’Illinois, i pazienti con fibromialgia che hanno fumato hanno riferito “significativamente più dolore, intorpidimento, gravità generale del paziente e difficoltà funzionali rispetto ai non fumatori”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *